Toxic Origin

Toxic Origin è un videogioco per smartphones, uno dei primi successi sviluppati tramite Yeeply, Javer Vico è un game artist di origine argentina che decise di creare Toxic Origin, un gioco per dispositivi mobile. Nella ricerca dello sviluppatore piú adatto per sviluppare la sua idea, Vico scoprí la piattaforma Yeeply. Vide in Yeeply l’intermediario perfetto per trovare il miglior professionista. Vico, in una sua intervista, afferma che ripose subito fiducia in Yeeply perchè è una piattaforma “intuitiva, a misura dell’utente e con un supporto continuo”.

1965665_287332554756216_1619437034_o

Toxic Origin è un gioco FPS (First Person Shooter) di sopravvivenza per piattaforme mobile, divenuto un caso di successo attraverso Yeeply. Per l’ideatore “creare un gioco è qualcosa di geniale peró nello stesso tempo è qualcosa di molto complesso”. Si è voluto proporre questo dispositivo, non sono come un prodotto commerciale, ma veicolasse anche un messaggio di tipo sociale.
La qualitá che Javier Vico ha voluto dare a questa applicazione è quella di un videogioco per console, e per questo Toxic Origin ha vinto un concorso di BlackBerry in Argentina ed è stato anche presentato all’ Esposizione di Videogiochi Argentina (EVA).

11008614_448566851966118_8810880888091959194_o

E’ un gioco indipendente e con molta azione, sottolinea l’autore, “rispetto alla concorrenza si differenzia per l’estetica, gli effetti e il gameplay”.
Il gioco è gratuito. Il sistema è FreeToPlay che si basa sulla gratuitá del prodotto riguardo al download e all’installazione, dove peró si puó avere a pagamento laversione completa oppure degli extras. Questo gioco sará inserito nei marketplace di Google Play, Apple Store e BlackBerry World.

Per ulteriori informazioni visitate la pagina Facebook seguente:

https://www.facebook.com/ToxicOrigin

 

Annunci

LaLiga crede in Yeeply

unnamed-4

L’industria dei videogiochi “Fantasy” muove oltre 1.700 milioni di dollari all’anno per ogni stagione.

LaLiga BBVA, prima divisione del campionato spagnolo, si affida alla piattaforma Yeeply come partner specializzato nello sviluppo mobile e gamification per creare un gioco di riferimento per gli amanti del calcio LaLiga Fantasy

L’esperienza dei professionisti all’interno della piattaforma  unita alla qualitá motivó LaLiga a lavorare con Yeeply e a creare questa app.

LaLiga Fantasy è il gioco ufficiale del LaLiga BBVA basato sulle dinamiche del Fantacalcio. L’applicazione pone al centro della competizione l’utente che decide nella realtá virtuale connessa alla realtá. Ideata per aumentare l’emozione della competizione, LaLiga Fantasy permette di seguire in diretta i punteggi dei giocatori mentre si stanno giocando le partite. In questo modo, tutte le partite della giornata acquisiscono per l’utente una dimensione vitale in costante attesa di seguire gli aggiornamenti dei giocatori che ha schierato nella propria squadra del LaLiga Fantasy e che, in funzione di una serie di statistiche, vanno ottenendo punti.

unnamed

I punti in diretta non solo l’unica grande novitá del gioco che, oltre a contare su tutti i diritti e immagini ufficiali della LaLiga BBVA, si appoggia su un proprio sistema statistico per calcolare i punti Fantasy. Gli utenti del LaLiga Fantasy possono partecipare a campionati pubblici contro altri utenti o creando competizioni private con amici. Inoltre, è stata attivata l’opzione di poter partecipare a campionati sponsorizzati dove Mahou, uno degli sponsor del LaLiga, offre numerosi premi come ad esempio biglietti per le partite piú importanti. Disponibile per Android, iOS e anche in versione inglese. Il gioco è scaricabile completamente gratis, ottenendo i propri introiti tramite sponsor e pubblicitá in- app.

unnamed-3

unnamed-2

 

La piattaforma di Yeeply arriva anche in Italia

Sbarca anche in Italia la famosa piattaforma Yeeply che unisce clienti e sviluppatori. Si pone nel mezzo del processo per tutelare coloro che richiedono una applicazione e lo sviluppatore o team di sviluppatori che cerca un progetto su cui lavorare, in modo che il primo ottenga un prodotto certo e di ottima qualitá e lo sviluppatore sia tutelato a livello economico, ossia che possa ricevere il suo compenso nelle tempistiche pattuite.

E’ una piattaforma a copertura mondiale, composta da piú di 6.500 sviluppatori, grafici ed esperti del settore mobile e web.
Visto la continua richiesta e per migliorare il servizio, Yeeply ha lanciato la nuova versione della piattaforma. Non ci sará piú un sistema di abbonamento per i professionisti perché non si puó considerare un professionista migliore di un altro solo per il fatto di pagare una quota. Inoltre, i progetti dei clienti saranno privati e i dettagli saranno diffusi sono con il professionista scelto.

Il matching cliente-professionista sará effettuato in termini oggettivi in base a criteri, skills dimostrate ed esperienza.
Da Yeeply lo sviluppo di una applicazione o di un altro servizi web avviene per fasi, sia per la creazione del prodotto, sia per il pagamento, in modo che il cliente possa visionare e valutare la creazione dell’applicazione o web in corso d’opera e lo sviluppatore possa ricevere il pagamento alla consegna di ciascuna fase.

Ecco le pagine di riferimento del servizio:

https://it.yeeply.com/pubblica-progetti

https://it.yeeply.com/cerco-progetti

Apple Watch disponibile in Italia!

Da questa mattina, più precisamente dalle 7.01 come riportava il sito di Apple prima dell’inizio delle vendite, finalmente Apple Watch è disponibile per l’acquisto. Le categorie di orologi disponibili sono 3: Apple Watch Sport, Apple Watch, Apple Watch Edition. Vediamo in dettaglio insieme i vari modelli disponibili e i prezzi.

Schermata 2015-06-26 alle 11.51.51

Apple Watch Sport

Schermata 2015-06-26 alle 11.54.43

Questo modello si può definire l’entry level della gamma, anche se comunque è di ottima fattura e costruito con materiali pregiati. Presenta la cassa in un lega a base di alluminio, vetro ion-X (molto simile a quello dell’iPhone 6) e cinturino colorato in silicone molto comodo, dedicato a chi cerca un’orologio leggero, sportivo e tecnologico allo stesso tempo. Disponibile in 10 modelli in colori differenti, i prezzi sullo store vanno dai 419€ per la cassa da 38mm ai 469€ per quella da 42mm.

Apple Watch

Schermata 2015-06-26 alle 11.54.00

Il modello classico della serie, costruito con materiali che resistono nel tempo, cassa in acciaio temprato, vetro zaffiro e cinturini  in gomma, pelle o acciaio a maglie a seconda delle varianti. Indicato per chi desidera un’orologio classico e tecnologico, i prezzi variano in base alla grandezza della cassa e del materiale del cinturino: dai 669€ ai 1.219€ per il 38mm, mentre per il 42mm si va dai 719€ ai 1.269€. Disponibile in 20 modelli diversi che variano in base al materiale del cinturino e alla grandezza della cassa.

Apple Watch Edition

Schermata 2015-06-26 alle 11.55.43

SI può definire il top di gamma della serie, nonostante si stia parlando di uno smartwatch possiede una linea molto classica, cassa in oro a 18 carati, vetro zaffiro e cinturino in pelle o silicone, indicato per chi desidera il lusso unito alla tecnologia. Anche qui i prezzi variano in base al modello desiderato: andiamo dagli 11.200€ ai 18.400€ per il modello 38mm e dai 13.200 ai 16.400 per il 42mm, è presente anche una variante in oro rosa.

Apple Watch funziona solo se accoppiato ad un iPhone (a partire dall’Iphone 5, i modelli precedenti non sono supportati) e permette di utilizzare molte funzione dello smartphone senza tirarlo fuori dalla tasca, leggere notifiche, rispondere a messaggi, leggere la mail, rispondere a chiamate ecc. L’orologio possiede poi una parte interamente dedicata al fitness e alla misurazione delle calorie bruciate, con dei sensori posti sul fondo della cassa dell’orologio che a contatto con il polso leggono continuamente la frequenza cardiaca. Le personalizzazioni del quadrante sono tantissime permettendo un’alto numero di combinazioni che con il tempo aumenterà grazie agli sviluppatori, oltre che alla possibilità di installare tantissime applicazioni. La funzione di ricarica dell’Apple Watch è affidata a una presa magnetica a induzione che va ad attaccarsi sul fondo dell’orologio con un semplice gesto, mentre la batteria viene garantita per un giorno di utilizzo medio.

E’ possibile acquistare Apple Watch online con spedizione a domicilio, prenotarlo online e recarsi negli Store Apple per acquistarlo oppure semplicemente recandosi in Apple Store senza prenotazione, va detto però che le scorte non sono infinite e quindi i tempi di attesa possono variare in base alla disponibilità.

Da domani disponibile in Italia l’ Apple Watch

Come annunciato da Apple nelle settimane scorse, da domani 26 giugno 2015 sarà disponibile l’Apple Watch anche in Italia. Non è ancora chiaro se negli Apple Store italiani il nuovo orologio sarà disponibile per la vendita diretta al pubblico o se sarà possibile acquistarlo solamente online. Sul sito ufficiale di Cupertino è apparso un generico “Disponibile dal 26 giugno alle 7.01”, dalle mille voci che si susseguono nelle community Apple italiane sembra che il dispositivo sarà presente negli store fisicamente da domani mattina, ma rimane il dubbio sulla veridicità della notizia che attualmente non è verificabile e se le scorte presenti nei negozi saranno in grado di accontentare tutti i fan.

Apple-Watch-3

Una cosa è sicura, da domani chi vorrà potrà finalmente mettere al polso il fantomatico Apple Watch. La critica mondiale sembra aver accolto bene l’ultimo nato di casa Apple, anche se deve essere limato sotto molti punti di vista. Teniamo conto però che un cambiamento notevole ci sarà già verso la fine di settembre, quando sarà distribuito il watchOS 2 che migliorerà non di poco l’orologio sotto molti punti di vista.

Nintendo crolla dopo la conferenza E3 2015

L’E3 2015 sarà ricordata come una delle migliori esposizioni nel campo dei videogame di tutti i tempi, complici i titoli annunciati e le conferme che tutti si aspettavano, sembra che davvero sia sbocciata la next-gen. Però a quanto sembra non è stata rosa e fiori per tutti, infatti la Nintendo sembra aver sofferto parecchio dopo il suo Digital Event dello scorso martedì,scontentando molto i suoi fan.

nintendo_stock_e3_2015-600x229

Nel giorno successivo alla conferenza c’è stato un crollo totale delle azioni Nintendo dovuto al malcontento generale generato dalla conferenza, ma a cosa è dovuto in particolare questo crollo delle azioni nipponiche? I fan, ma soprattutto gli investitori si aspettavano una serie di annunci riguardanti titoli classici Nintendo che sono ormai latitanti da un pezzo dopo l’uscita sul mercato della Wii U, primo fra tutti Legend of Zelda che era fra i titoli più attesi dell’ E3 2015. Non è stato annunciato nulla in merito perché si pensa che tutti gli sforzi di Nintendo sia concentrati sulla prossima console di nuova generazione, la NX, però a quanto pare la borsa ha dato ragione a tutti gli scontenti. Chissà se la nuova console della grande N sarà in grado di tirare fuori dai pasticci la società giapponese?

L’ abbonamento a Apple Music costerà 9,99€

Da pochissimi giorni sono comparsi i prezzi italiani del nuovo servizio della mela morsicata Apple Music, il quale permetterà di ascoltare in streaming oltre 30.000.000 di brani proposti su iTunes. E’ chiaro che sarà il diretto concorrente di Spotify, sia per la tipologia del servizio offerto, sia per il numero di canzoni presenti nello streaming.

Schermata-2015-06-17-alle-09.38.11

L’abbonamento base costerà 9,99€ (prezzo identico a Spotify) mentre quello famiglia costerà 14,99€ consentendo fino ad un massimo di 6 persone in contemporanea di usufruire del servizio. Nello specifico Apple Music permetterà di ascoltare musica dalla libreria iTunes in streaming, ascoltare i brani in iTunes in modalità offline per non consumare dati, caricare la propria playlist di iTunes su iCloud per poterla ascoltare ovunque, ascoltare Radio Beats1 che trasmetterà musica 24h con approfondimenti sui vari artisti, ascoltare playlist fatte di migliori dj del momento.

Schermata-2015-06-17-alle-09.38.31

Il nuovo servizio di Apple sarà disponibile dal prossimo 30 giugno, offrendo la possibilità di effettuare una prova gratuita di 3 mesi del servizio completo.

SPECIALE E3 2015 – Una demo davvero spettacolare di Just Cause 3

Dopo la conferenza fatta ieri sera da Square Enix dov’è stato presentato anche Just Cause 3, la stampa lo ha provato direttamente e poi ha condiviso in rete una demo di ben 11 minuti che mostra il gioco in azione. Sinceramente il filmato è davvero d’impatto, gli scorci dell’isola De Medici sono davvero mozzafiato, riprendono perfettamente la zona mediterranea centrale, come la Toscana e la Provenza, ricordano in parte Forza Horizon 2.

Il-primissimo-gamelay-trailer-per-Just-Cause-3

La spettacolarità dell’azione e delle esplosioni poi è qualcosa di davvero stupefacente, con possibilità infinite date anche dai nuovi gadget introdotti, come la corda che si può regolare a distanza e la nuovissima tuta alare. I presupposti per un capolavoro  dedicato all’azione pura ci sono tutti, non ci resta che aspettare il primo dicembre, intanto godiamoci il filmato.

SPECIALE E3 2015 – Conferenza Square Enix

Square Enix chiude le due giornate dedicate alle software house più importanti con l’ultima conferenza, a mio avviso anche quella più sotto tono, non tanto per i titoli presentati ma più per i presentatori, per la maggior parte orientali abituati a dei canoni completamente differenti dai nostri occidentali, meno aggressivi e più pacati.

Just Cause 3

maxresdefault1

La conferenza si è aperta comunque in grande stile, con la presentazione ufficiale dell’ultimo capitolo della serie Just Cause, questa volta ambientato nel cuore del mediterraneo, con una mappa di gioco gigantesca, con scorci mozzafiato e un sacco di cose da fare come hanno sottolineato gli sviluppatori. C’è stato un forte miglioramento sul motore grafico e sulla gestione delle esplosioni che sono magnifiche. Il gioco uscirà il primo dicembre di quest’anno.

Il trailer:

Rise of Tomb Raider

maxresdefault

Lara Croft è stata ripresentata dopo la conferenza Microsoft anche dalla sua casa madre, Square Enix appunto, sono state mostrate i movimenti e l’espressioni facciali della protagonista in una demo, che dire… da rimanere a bocca aperta, sono state fatte talmente bene che sembra di giocare con una persona in carne ed ossa, anche l’ambiente di gioco sicuramente non è da meno.

Il trailer:

Deus Ex: Mankind Divided

maxresd

Deus Ex si è mostrato migliorato rispetto a quanto visto negli scorsi mesi, sembra che lo sviluppo proceda bene, il team ha sottolineato come sia importante sviluppare bene l’ambiente di gioco per rendere più credibile quello che vediamo sullo schermo, come dargli torto, sicuramente lo stanno facendo nel modo migliore! Il titolo sarà disponibile dal 2016.

Il trailer:

Kingdom Hearts 3

kingdom_hearts_3_fan_made_poster_by_alexanderreyes26-d768rb1

Questo titolo mantiene sempre il suo stile cartoon prendendo anche un briciolo di maturità e raffinatezza che fa notare il passaggio alla next-gen, sembra davvero divertente e spassoso con il suo clima spensierato. Attualmente essendo ancora in fase di sviluppo, questo titolo non ha ancora una data precisa di rilascio.

Il trailer:

Altri titoli

Sono stati presentati due progetti per due ip nuove di zecca che attualmente sono ancora allo stato embrionale, uno è Project Setsuna e l’altro è NieR, gli stessi sviluppatori hanno fatto sapere che ci saranno ulteriori informazioni in merito dopo l’estate. E’ stato anche presentato Tomb Raider Go, titolo mobile sulla falsa riga del suo predecessore Hitman Go.

SPECIALE E3 2015 – Conferenza Sony

Dopo la conferenza di Microsoft piena di sorprese, Sony non poteva essere da meno e di tutta risposta ha presentato per un’ora e mezza un tripudio di assi nella manica. Le novità non sono moltissime ma si possono definire sicuramente di grande impatto.

The Last Guardian

the_last_guardian_wallpaper_by_crossdominatrix5-d2zaubl

Qualcuno esclamerà “finalmente!”, dopo un lunghissimo travaglio, ma soprattutto dopo che sembrava stato annullato con la notizia comparsa pochi mesi fa, questo titolo annunciato da 4/5 anni, che doveva addirittura essere lanciato su PS3, ha una data generica, ovvero 2016, ma sicuramente Sony ha fatto capire che il gioco è in fase di sviluppo e che uscirà il prossimo anno. E’ stata poi mostrata una demo alla stampa presente in sala di forte impatto emotivo, dove si capisce bene il rapporto che c’è fra il ragazzino, protagonista del gioco, e il “Guardiano”che sembra una sorta di cane incrociato con un volatile dalle dimensioni veramente enormi. Aspettiamo nuove notizie dagli sviluppatori, sperando che il gioco venga distribuito quanto prima.

Il trailer:

Hitman 

HitmanAbsolution_Hero_vf1

Un grande ritorno per una serie storica, il titolo del nuovo gioco fa presagire che sia un rifacimento di qualche vecchio capitolo. Sony con questa esclusiva spera di accaparrarsi più giocatori possibili. Dal trailer che è stato mostrato in sala sembra che ci siano tutte le carte in regola per un restart della serie con i fiocchi.

Il trailer:

No Man’s Sky

24508-no-mans-sky-trailer-di-presentazione-vgx_jpg_1280x720_crop_upscale_q85

A più di un’anno di distanza dall’annuncio di questo gioco, alla conferenza di Los Angeles il team di sviluppo ha portato buone notizie per chi attende questo titolo. E’ stato spiegato al pubblico che i mondi che si visiteranno a bordo della nostra navicella spaziale saranno praticamente infiniti, e se davvero saranno riempiti di cose interessanti da fare potrebbe essere di sicuro un gioco rivelazione inatteso.

Il trailer:

Uncharted 4

uc4-logo_jpg_1280x720_crop_upscale_q85

Altro titolo che alla conferenza Sony non poteva mancare, Uncharted un’esclusiva di tutto rispetto che ha un seguito di fans molto numeroso. Ci sono stati molti applausi in sala quando è stata mostrata la demo di Uncharted 4 che ha mostrato una fase concitata di fuga prima a piedi attraverso un mercato, e poi a bordo di un fuoristrada, lo definirei davvero qualcosa di sbalorditivo. Il nuovo capitolo di Uncharted sarà disponibile nella prima metà del 2016.

Il trailer:

Altri titoli

La grande S non si è dimostrata da meno neanche sui titoli “minori” presentando giochi indie di qualità. Firewatch che ci mette nei panni in prima persona di un pompiere che vigila le foreste infinite negli Stati Uniti e  Dream che ci permette di ricreare dei sogni e di visitare quelli creati dagli altri utenti.

maxresdefault

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv